Via di Bravetta, 818 – 00164 Roma (RM)

|  CHIAMA ORA (06) 66160931

Lo gnatologo è un professionista altamente specializzato nel campo della gnatologia, che si occupa dell’occlusione, delle articolazioni temporo-mandibolari (ATM) e delle riabilitazioni implanto-protesiche. La sua principale area di competenza riguarda i problemi gnatologici, tra cui disordini occlusali, articolari e muscolari, che possono manifestarsi a livello delle mascelle, dei denti, dei muscoli della masticazione e del sistema nervoso ad essi connesso.

Le principali funzioni e attività di uno gnatologo includono:

Diagnosi e valutazione: Lo gnatologo è esperto nel diagnosticare e valutare i problemi legati all’occlusione dentale e alle articolazioni temporo-mandibolari. Utilizzando strumenti e tecniche specializzate, il gnatologo esamina il paziente e valuta la sua occlusione, la funzione delle articolazioni, la posizione e l’equilibrio dei denti.

Trattamenti gnatologici: Lo scopo principale dello gnatologo è quello di trattare i problemi occlusali e articolari attraverso approcci terapeutici mirati. Ciò può includere la correzione delle disfunzioni occlusali, la terapia per i disturbi delle ATM e il trattamento dei disordini muscolari della masticazione.

Riabilitazione implanto-protesica: Lo gnatologo è competente nella progettazione e nella realizzazione di riabilitazioni protesiche su impianti dentali. Questo tipo di trattamento coinvolge la sostituzione di uno o più denti mancanti utilizzando impianti dentali come supporto per le protesi dentarie.

Progettazione di dispositivi di occlusione: In alcuni casi, lo gnatologo può prescrivere e realizzare dispositivi di occlusione personalizzati per trattare disturbi come il bruxismo (digrignamento dei denti) o altre condizioni legate all’occlusione.

Collaborazione con altri professionisti: Lo gnatologo lavora spesso in team multidisciplinari con altri specialisti come dentisti, ortodontisti, chirurghi maxillo-facciali e fisioterapisti per fornire una gestione completa e integrata dei problemi gnatologici del paziente.

In generale, lo gnatologo si dedica alla comprensione e alla risoluzione dei complessi problemi legati all’occlusione e alle articolazioni temporo-mandibolari, con l’obiettivo di migliorare la salute e il benessere dei pazienti a livello delle mascelle e della bocca nel suo complesso.

Cosa sono disturbi Gnatologici?

Le Patologie più comuni trattate dalla Gnatologia sono, tra le altre le seguenti:

Bruxismo: Il bruxismo è uno dei disturbi gnatologici più comuni e rappresenta un problema per molti pazienti che richiedono una visita gnatologica. Il bruxismo è caratterizzato dal digrignamento o serramento involontario dei denti, di solito durante il sonno. Le cause del bruxismo possono essere molteplici e includono predisposizione ereditaria, fattori psico-emotivi o malocclusioni e disfunzioni temporo-mandibolari.

Blocco della mandibola: Il blocco della mandibola è un altro disturbo che induce i pazienti a ricorrere a una valutazione gnatologica specialistica. Si verifica quando il paziente percepisce un rumore di scatto a una o entrambe le articolazioni temporo-mandibolari, situate pochi millimetri davanti alle orecchie. Questo blocco può generare difficoltà ad aprire completamente la bocca a causa di un’interferenza meccanica nell’articolazione. Le cause possono essere una malocclusione dovuta a estrazioni, ortodonzia o protesi mal eseguite, o traumi come il colpo della frusta in incidenti stradali.

Morso Incrociato: Il Morso Incrociato è un’altra condizione per cui i pazienti richiedono spesso una visita gnatologica. In questo caso, il paziente avverte una malocclusione causata da un’asimmetria delle due arcate dentarie che non si combinano correttamente, costringendo la mandibola a posizionarsi lateralmente per chiudere correttamente i denti. La visita gnatologica dovrà valutare accuratamente la situazione clinica del paziente per pianificare un trattamento terapeutico adeguato per il riequilibrio della mandibola.

In generale, lo gnatologo si occupa della diagnosi e della gestione di vari disturbi occlusali, articolari e muscolari delle mascelle. La sua competenza specifica nelle articolazioni temporo-mandibolari, nell’occlusione e nella riabilitazione implanto-protesica gli permette di fornire cure personalizzate e mirate per migliorare la funzione e il benessere del paziente a livello delle mascelle e del sistema masticatorio.

Quando rivolgersi ad uno gnatologo?

È opportuno rivolgersi a uno gnatologo quando si sperimentano problemi o disturbi a livello delle mascelle, dell’occlusione dentale, o quando si verificano sintomi associati alle articolazioni temporo-mandibolari (ATM) e ai muscoli della masticazione. Alcuni segnali e sintomi che indicano la necessità di consultare uno gnatologo includono:

Dolore o disagio alle mascelle: Se si avverte dolore o disagio alle mascelle durante la masticazione, il parlare o il movimento della mandibola, potrebbe essere indicativo di un problema gnatologico.

Dolori facciali o alle orecchie: Il dolore facciale, soprattutto nelle regioni delle mascelle o vicino alle orecchie, può essere associato a disordini dell’ATM o a tensioni muscolari della masticazione.

Scatti o bloccaggi della mandibola: Se la mandibola si blocca o si incastra durante l’apertura o la chiusura della bocca, potrebbe essere necessario consultare uno gnatologo per una valutazione.

Malocclusione o problemi di masticazione: Difficoltà nell’adattamento dei denti durante la chiusura della bocca, morso incrociato, masticazione inefficace o rumori anomali durante il movimento della mandibola possono essere segnali di disfunzioni gnatologiche.

Bruxismo: Il digrignamento o il serramento dei denti, specialmente durante il sonno, possono essere segni di bruxismo, che è un comune disturbo gnatologico.

Dolore o sensibilità dentale: Il dolore o la sensibilità ai denti, soprattutto al caldo o al freddo, può essere correlato a problemi di occlusione o di funzionamento delle articolazioni temporomandibolari.

Sintomi correlati a stress e ansia: Fattori psico-emotivi, come lo stress o l’ansia, possono contribuire ai disturbi gnatologici. Se i sintomi aumentano o peggiorano in situazioni di stress, potrebbe essere utile consultare uno gnatologo.

Difficoltà a indossare protesi o restauri: Se si hanno problemi nell’indossare correttamente protesi dentali o restauri, uno gnatologo potrebbe aiutare a identificare e risolvere le cause.

In generale, se si sospetta di avere un problema gnatologico o si riscontrano sintomi relativi alle mascelle o all’occlusione dentale, è consigliabile consultare uno gnatologo. Lo specialista gnatologo sarà in grado di valutare la situazione clinica, eseguire una diagnosi accurata e proporre il trattamento più appropriato per risolvere o gestire il disturbo in modo efficace.

Il Centro Odontoiatrico diretto dal Dr. Emanuele Pelagalli è specializzato in disturbi della masticazione, e tutto l’universo legato alle patologie gnatologiche.

Per qualsiasi problema connesso ai casi descritti in questa pagina non esitare a contattarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *